04/04/12

...sono...


“…sono pezzi di specchi rotti, pezzi di storie esplose…le mie collane sono pezzi di me e della mia storia e del peregrinare tra i bastioni di Orione e gli inverni di Alexanderplatz…le mie collane sono pezzi di mosaici, di tramonti e cristalli di neve…le mie collane sono il mio istinto animale e il mio sogno di artista…le mie collane sono messaggi dentro bottiglie dentro onde lasciate al mare…le mie collane sono baci sotto il vischio, sono promesse e ricordi…sono i resti del colore secco di un pittore sbadato e forse innamorato di modelle con le labbra rosse carnose come rose purpuree del Cairo…le mie collane sono la mia fortuna e la mia condanna, sono il caso e la scelta, sono tracce sulla sabbia e le lacrime con gli occhi chiusi contro le vertigini di un salto nel vuoto…le mie collane sono il bianco e il nero del genere umano e i piccoli peccati che aiutano a vivere meglio…le mie collane sono parole solide gridate piano piano…le mie collane sono quello che sono io come pezzi di una sola polaroid…”

...la mia "visione"...dalla penna di Omar Scomparin...

4 commenti:

  1. wow, ormai è una collaborazione familiare!!

    Tanto belle le parole, tanto è bella la collana.

    Buona fortuna e stendi tutti anche a Firenze!

    un abbraccio

    silvia

    RispondiElimina
  2. grazie davvero di cuore cara Silvia!!!

    RispondiElimina
  3. .....le tue collane sono....una gioia creativa
    (la tua visione dalla mia penna)
    un abbraccio! Daniela

    RispondiElimina
  4. Dani...un enorme grazie x queste parole!!!

    RispondiElimina