15/09/17

chimajarno a La Pelle della Moda...

LA PELLE DELLA MODA la moda di domani in un materiale senza tempo
a cura di Alba Cappellieri
HOMI Fiera Milano Rho dal 15 al 18/09/2017

Per la prossima edizione di Settembre Homi celebra “La pelle della Moda” in una mostra che, a partire dal semilavorato, presenta gioielli, borse, scarpe, cinture e cappelli in pelle. Saranno presentati 100 oggetti che mettono in evidenza la creatività e la manifattura italiana, l’alto artigianato e l’alta tecnologia, aziende internazionali e giovani designer (tra cui gli studenti di moda del Politecnico di Milano) ma soprattutto la versatilità e l’eterogeneità di questo materiale straordinario. 
Padiglione 9 Stand A02





30/08/17

...sorprese...

...Vittorio Sgarbi alla Mostra Mercato di Bienno in Val Camonica assegna a Chiara Trentin e Sonia Santin il Premio Notturno "fuori tempo" minimo, per aver unito bottoni e asole in un arabesco!!! un 5° premio dopo i 4 vincitori ad ex aequo...

05/07/17

chimajarno a Libri di versi 9...


 







Tutto è in affitto

Andiamo via
è ora di un altro luogo
siamo grucce per cappotti
manichini per cappelli
forme per guanti
tutto è in affitto
tutto ha un prezzo
il corpo pare lo dobbiamo restituire
e quanto ci è costato
dobbiamo cedere tutto al mondo
quando ce ne andremo
tutto è in affitto
tutto ha un prezzo
nella tua macchina, nella tua casa, nel tuo bagno,
nel tuo letto, nelle tue braccia, tra le tue gambe
tutto era in affitto
tutto aveva un prezzo
tranne nel tuo cuore,
occupato tutto da te.


Chiara Trentin + Anna Toscano a "Libri di versi 9"...
il mio libro d'artista "Sospensione mnemonica"
esprimersi così, appuntando bottoni e ricordi intensi... abbandonando capacità mentali...interrompendo la razionalità...
+ "Tutto è in affitto", "Auguste" e "Portami dove" della poetessa Anna Toscano...


Libri di versi 9 – comunicato
I libri di versi sono libri fuori dall'ordinario, nati dalla collaborazione e dal confronto di artisti visivi e poeti. Giunta alla sua settima edizione l'esposizione, curata da Silvia Lepore e Sandro Pellarin, si aprirà al pubblico sabato 8 luglio alle ore 18.00 nelle sale del Museo Nazionale Archeologico Concordiese di Portogruaro (Ve). Qui, introdotti dalla presentazione critica di Lara Bortolusso, 19 tra libri d'artista e libri oggetto troveranno una suggestiva collocazione tra i reperti, in un singolare dialogo tra poesia, arte contemporanea e arte antica. A seguire, alle ore 21.00, l'ormai tradizionale reading dei poeti di libri di versi sulle acque del fiume Lemene che scorrono nel cuore della cittadina del Veneto orientale.
La sfida cui le 19 coppie di artisti e poeti di libri di versi sono state chiamate è quella di una reinvenzione dell’oggetto libro che può anche ricorrere a materiali e assumere forme inaspettate, per creare dei pezzi unici che il pubblico sarà chiamato a leggere, “sfogliare”, manipolare. Il libro non inteso quindi come semplice supporto della poesia ma come opera/oggetto che nasce da un rapporto di confronto e dialogo con il verso poetico in cui la forma si fa parola e la parola a sua volta diviene forma, colore, segno, in un continuo scambio di senso.
Libri di versi 9 è uno degli eventi di notturni di versi, piccolo festival della poesia e delle arti notturne, curato e organizzato a Portogruaro e dintorni ormai da dieci anni dall'Associazione culturale Porto dei Benandanti.
L'esposizione sarà visitabile fino al 27 agosto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 19.00. Sarà possibile concordare delle visite guidate con i curatori dell'esposizione, telefonando ai seguenti numeri: 3406144702 – 3493808384.

Le 19 coppie di artisti e poeti di libri di versi 9:
Alessandra Calò / Silvia Salvagnini
Manuela Candini / Antonella Sbuelz
Renzo Cevro-Vukovic / Igor De Marchi
Renato De Marco / Fulvio Segato
enne effe / Michele Obit
Roberto Gianinetti / Giovanni Tuzet
Luigi Golin / Renzo Favaron
Silvia Lepore / Rodolfo Zucco
Pasquale Luongo / Gianluca Gobbato
Tania Marino / Maria Milena Priviero
Opla+ / Roberto Ferrari
Sandro Pellarin / Giacomo Sandron
Susi Piazza / Francesco Tomada
Raffaele Santillo / Piero Simon Ostan
Glenda Sburelin / Luca Rizzatello
Luisa Sparavier / Luisa Sparavier
Michele Tajariol / Roberto Cescon
Chiara Trentin / Anna Toscano
Kestutis Vasiliunas / Guido Cupani





29/06/17

sabato 22 luglio workshhop Sogni d'arte_Immaginare nuovi gioielli...

...sabato 22 luglio terrò il workshop "Immaginare nuovi gioielli" al Palazzo Panigai Ovio in Piazzetta Prè Bortolo di Panigai a Pravisdomini (PN)...



qui di seguito tutte le info...


Tre sabati d’estate a Palazzo Panigai Ovio con tre donne, tre artiste, che vi condurranno in viaggi da sogno attraverso l’arte della rilegatura, del bottone e delle stoffe.

Il sabato mattina, dalle 9.30 alle 12.00, è dedicato ai laboratori artistici con i bambini (dai 6 anni non accompagnati), il pomeriggio invece al pubblico adulto, dalle 16.00 alle 19.00.

LABORATORIO BAMBINI_ Il laboratorio propone ai bambini l'esperienza di utilizzare lo sguardo verso nuove funzionalità e originali modalità d'uso per vari materiali di scarto (plastiche, tappi, banner, stoffe, carta e cartone). E' prevista la realizzazione di bottoni con diversi materiali di recupero, alcuni dei quali cercandoli nel parco esterno, per poi passare attraverso disegni (bozzetti preparativi), all'assemblaggio e alla costruzione di mini gioielli/monili da indossare. Il laboratorio vuole far emergere la creatività, dando un nuovo valore a ciò che è considerato rifiuto. Focalizzeremo l'attenzione sul concetto di scarto e riuso, stimolando l'espressività e l'esplorazione dell'immaginazione.

LABORATORIO ADULTI_ Il workshop propone ai partecipanti una differente prospettiva di ornamento per il corpo, catturando e combinando idee, associando materiali inusuali a cui dare nuove funzionalità. E' prevista la realizzazione di uno o più gioielli con materiali di recupero, il prodotto dovrà essere frutto di una ricerca mirata verso un punto di vista singolare o che abbia affinità con una ricerca di originalità (ogni partecipante avrà a disposizione gli attrezzi e tutto il necessario per creare il proprio gioiello). Facoltativo: portare un piccolo oggetto (di scarto) che abbia un significato per il partecipante o un legame affettivo (pezzo di legno, plastica o metallo, tappo, scontrino, bullone, bottone, etc). Fasi del workshop della durata di 3 ore:
– raccontare qualcosa → immaginare
– descrivere un progetto → scelta dei materiali
– creare un'idea → nuova visione estetica dei materiali – realizzazione dell'idea → nuovo gioiello
“immaginare...in me mago agere...in me mago agisce”

Conduce Chiara Trentin, designer del gioiello contemporaneo, ha esposto le sue aggregazioni indossabili di bottoni in numerose collettive in Italia, Europa e America, tra le quali: “XXI TRIENNALE - Design After Design” Palazzo della Triennale di Milano; “Co:operation - garnish” Baltimore Jewelry Center in Maryland, America; “This Is Bijou” Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti decorative il Costume e la Moda di Roma; ”MANOS” Helsinki World Design Capital 2012 Paviljonki in Helsinki, Finland; “F-Utili Gioielli per Emergency - HELP” Museo Marino Marini di Firenze; varie edizioni di “Ridefinire il gioiello” in Italia.



I laboratori del sabato mattina vengono avviati con un numero minimo di 8 e massimo di 15 bambini, quelli del pomeriggio con un numero minimo di 6 e massimo di 12 adulti.

**Costi: 
20.00 euro a bimbo e 30.00 euro per le coppie di fratellini, merenda e bevande comprese.
35.00 euro a persona adulta e 60.00 euro per chi viene in coppia, merenda e bevande comprese.

INFO e prenotazioni al 335.6391700 oppure 0432.25543

Artiste coinvolte: Maria Grazia Colonnello sabato 8 luglio con Libri fatti a mano; Chiara Trentin sabato 22 luglio con Immaginare nuovi gioielli e Marina Buttazzoni sabato 5 agosto con Ventagli di stoffe.


13/06/17

Passi interconnessi a Ritmi e danze dal mondo...



...eccoci...abbiamo una piccola sorpresa...e siamo assai felici che il nostro andare in questo percorso abbia incontrato nuovi gioiosi intrecci (e qui aggiungerei saltellanti)...

PASSI INTERCONNESSI

in occasione di “Ritmi e danze dal mondo” a Giavera del Montello (TV)
PASSI INTERCONNESSI si racconta...
un'esposizione d'arte nel foyer di Villa Wassermann
a cura di Chiara Trentin e Michele Pollini
dal 16 al 18 giugno 2017
venerdì 19,30-22,00 sabato e domenica 10,00-22,00

Shura Baggio
Chimajarno
Patricio Parada
Michele Pollini
Pierluigi Slis
Martina Toniolo

“Gli incontri che si incrociano in un percorso segnano tratti indelebili nella tua esistenza...diventano tasselli di un cammino esperienziale che si combinano e si fondono tra loro...nei miei passi si sono susseguiti incontri che hanno avuto la capacità di meravigliarmi, con persone che hanno insita la capacità di emozionarsi e di far emozionare con la loro ricerca artistica. In questo progetto espositivo provo a mettere assieme una raccolta di esperienze di amici artisti...un contenitore di linguaggi intessuti tra loro nel tempo...collegati dai miei passi e dai loro...dove continuare ad instaurare dialoghi sul saper fare.” (Chiara)
www.ritmiedanzedalmondo.it


sarà esposto il mio progetto "Aggregare ricordi...sotto forma di bottoni"
www.aggregarericordi.blogspot.it
www.facebook.com/aggregarericordi








06/06/17

Ridefinire il gioiello al Museo del Bijou...

...aggregazione di bottoni "Balancing pole for my neck"...
“...la mia attitudine da artista deriva dalla presa di coscienza a cui ero giunto fin dalla più tenera età: che il mio impegno intellettuale e la mia libertà immaginativa avevano un prezzo, quello del proibito. Qualunque cosa io decidessi di fare, era vietata! Il mio slogan era 'La creatività è illegale'. 
Il creatore deve essere un fuorilegge. 
Non nel senso del criminale, ma piuttosto un poeta che esercita la ribellione intellettuale. C'è una differenza abissale fra rapinare una banca e praticare il funambolismo illegalmente: con la traversata sospesa non si ruba niente, anzi si offre un dono effimero che dà gioia e ispirazione.” 
Creatività il crimine perfetto 
Philippe Petit 

...cercavo metaforicamente un po' di equilibrio per il mio collo in seguito ad un colpo di frusta causato da un incidente...e un'asta da equilibrista ha donato contrappeso tra la mia gioia e la mia voglia di poesia...e un funambolo mi ha regalato emozioni illegali, la ricerca dell'impossibile che inizia con un piccolo passo...per poi proseguire a camminare lentamente un piede dopo l'altro, dopo l'altro...verso la mia disobbedienza creativa... 
Chiara




...questa aggregazione è nata per la VI edizione di Ridefinire il gioiello parole preziose-il gioiello racconta...
sarà esposta al Museo del Bijou di Casalmaggiore (CR) dal 17/06 al 30/07...

29/03/17

...nuove aggregazioni di bottoni da...

...giorni intensi e qui non ci si ferma un attimo...sono sempre saltellante in giro...oggi vi volevo segnalare una nuova collaborazione con un punto vendita, più nuovi assortimenti delle mie aggregazioni di bottoni in uno store con cui lavoro da parecchio tempo e in un concept store di più recente collaborazione...

il nuovo punto vendita è 16metriquadri a Udine in Via Poscolle 6c...un interessante negozio di gioielli contemporanei centopercento made in Italy...


nuove aggregazioni di bottoni da Brandstorming a Milano (Navigli) in Via Corsico 3...store dedicato all'artigianato di ricerca e all'autoproduzione...


e nuove aggregazioni anche da ASAP concept store a Monza in Via Bergamo 1...che propone un'accurata selezione di brand nord europei, affiancati ad autoproduzioni di giovani designer locali...

16/03/17

PASSI INTERCONNESSI... esposizione di mestieri d'arte


PASSI INTERCONNESSI… 
esposizione di mestieri d’arte 
a cura di Chiara Trentin e Michele Pollini 

in occasione delle 
Giornate Europee dei Mestieri d'Arte 2017 "Saper fare connessioni"
31 marzo, 1 e 2 aprile 2017 

presso 
Torre dell'Orologio 
Via Camillo Cavour 2 Vittorio Veneto (TV) 

Gli incontri che si incrociano in un percorso segnano tratti indelebili nella tua esistenza...diventano tasselli di un cammino esperienziale che si combinano e si fondono tra loro...nei miei passi di mestierante si sono susseguiti incontri che hanno avuto la capacità di meravigliarmi, con persone che hanno insita la capacità di emozionarsi e di far emozionare con la loro ricerca artistica. 
In questo progetto espositivo provo a mettere assieme una raccolta di esperienze di amici artigiani e artisti...un contenitore di linguaggi intessuti tra loro nel tempo...collegati dai miei passi e dai loro...dove continuare ad instaurare dialoghi sul saper fare. 

Viki Aldini | Shura Baggio | Ludovico Bomben | book-a-porter | Bottoni e non solo | Isa Castano | Maria Cecchella | Chimajarno | Ardit Derjaj | Eva Dub | Francesco Furlanetto | Il Retrobottega | Laboratorio Fuoritempo | Silvia Lepore | Stefano Ornella | Federica Pagnucco | Patricio Parada | Lorella Pozzi | Elena Rosso | Raffaele Santillo | Glenda Sburelin | Pierluigi Slis | Lucia Sorge | Michele Tajariol 
poetessa Martina Toniolo post-mi 

Inaugurazione venerdì ore 18.00 con concerto “Le canzoni che non canto” di Gerardo Pozzi

Apertura venerdì 31/03 18.00-21.00 sabato 01/04 11.00-20.00 domenica 02/04 10.00-19.00 
ingresso libero 

sostenitore Serravalle Viva 

Le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte sono un’iniziativa voluta dall'INMA di Parigi nel 2006, dopo che l’UNESCO nel 2003 ha definito il Mestiere d’Arte Patrimonio Culturale dell’Immateriale. Lo scopo è quello di promuovere e valorizzare la cultura dei mestieri d’arte al grande pubblico, attraverso iniziative dentro e fuori i laboratori artigiani, con l’intento di sensibilizzare le nuove generazioni sulle opportunità concrete che queste professioni possono offrire nel mondo del lavoro. Nel 2013 diventano iniziativa europea, coinvolgendo 8 Stati Europei. Nell'edizione 2016 sono 19 gli stati Europei che aderiscono all'iniziativa, tra cui l’Italia.

13/03/17

selezionata a RIDEFINIRE IL GIOIELLO VI edizione...

...la mia aggregazione di bottoni "Balancing pole for my neck" ispirata dal libro Creatività il crimine perfetto di Philippe Petit è stata selezionata alla VI edizione di "Ridefinire il gioiello"...prima tappa espositiva allo Spazio Seicentro in Via Savona 99 a Milano...

12/02/17

inaugurazione FABULA INCROCI Museo del Paesaggio di Torre di Mosto (VE)

...grazie a tanti per le piacevoli parole di ieri sera...grazie a chi mi ha lasciato un bottone...grazie a chi è partecipe di tutta questa favola!!! questi scatti sono di un attimo prima dell'inaugurazione...il silenzio ha spalancato batticuori di commozione...davvero corroborante (e qui cito il mio fisioterapista che incastra questa parola ovunque)...

FABULA Incroci...
Museo del Paesaggio di Torre di Mosto VE...fino al 14/05/17...
...la mia installazione "La raccoglitrice di scintille" dal progetto "Aggregare ricordi...sotto forma di bottoni" è la mia favola, è il tentativo di preservare i tanti racconti sentiti nel mio percorso, è un intento che vuole riportare i bottoni alla loro poetica ricca di contenuti espressivi, è il custodire le sensazioni rievocate da un oggetto d’affezione…
Sono favole, storie, parole di semplici oggetti che si sono liberati dalla loro funzione e che ritrovano una loro presenza nelle emozioni e nei ricordi di molte persone. Mi hanno resa partecipe dei loro racconti e io ho chiesto loro un bottone come testimonianza di tutto ciò, ho poi catalogato tutto per non lasciar andare questi ricordi…
e continuerò ad ascoltare, ad annotare, ad aggregare…
“Un bottone è quell’arnese che serve a riunire insieme due cose, o due parti d’una cosa, le quali, in mancanza di quell’utile intermediario, rimarrebbero eternamente divise”

L’installazione "La raccoglitrice di scintille" è composta da quasi 250 testimonianze (bottoni/oggetti/parole), ognuna delle quali corrispondente ad una persona incontrata nel mio percorso. Sarà un work in progress, tutto quello che raccoglierò durante la durata dell'esposizione accrescerà l'opera.
 




dal catalogo:
 
 
 

05/02/17

chimajarno a FABULA incroci...Museo del Paesaggio...

 


...gioia gioia gioia...
la mia installazione "La raccoglitrice di scintille" a FABULA Incroci...
Museo del Paesaggio di Torre di Mosto VE...
inaugurazione sabato 11/02 ore 17.00...

Il mio progetto "Aggregare ricordi...sotto forma di bottoni" è la mia favola, è il tentativo di preservare i tanti racconti sentiti nel mio percorso, è un intento che vuole riportare i bottoni alla loro poetica ricca di contenuti espressivi, è il custodire le sensazioni rievocate da un oggetto d’affezione…
Sono favole, storie, parole di semplici oggetti che si sono liberati dalla loro funzione e che ritrovano una loro presenza nelle emozioni e nei ricordi di molte persone. Mi hanno resa partecipe dei loro racconti e io ho chiesto loro un bottone come testimonianza di tutto ciò, ho poi catalogato tutto per non lasciar andare questi ricordi…
e continuerò ad ascoltare, ad annotare, ad aggregare…
“Un bottone è quell’arnese che serve a riunire insieme due cose, o due parti d’una cosa, le quali, in mancanza di quell’utile intermediario, rimarrebbero eternamente divise”

L’installazione "La raccoglitrice di scintille" è composta da quasi 250 testimonianze (bottoni/oggetti/parole), ognuna delle quali corrispondente ad una persona incontrata nel mio percorso. Sarà un work in progress, tutto quello che raccoglierò durante la durata dell'esposizione accrescerà l'opera.