04/04/12

domani inaugurazione This Is Bijou!


Vi ricordo che domani ci sarà l'inaugurazione di This Is Bijou! 
...in esposizione alcune mie aggregazioni di bottoni!!!


L'ultima frontiera dei giacimenti culturali dell'ornamento per il corpo
5 / 22 aprile 2012
VIART - Vicenza
Inaugurazione 5 aprile
Conferenza stampa ore 16.30
Inaugurazione ore 17.00
thisisbijou! apre la sequenza degli appuntamenti itineranti con la mostra al Viart di Vicenza giovedì 5 aprile. Della mostra abbiamo detto in un precedente comunicato ma non tutto è stato svelato: se comunicare è la rappresentazione di ciò che succede – e ciò che succede va sottoposto all'esame del pubblico – ancora qualcosa deve essere rivelato. Il progetto espositivo thisisbijou! non si limita a rappresentare merci più o meno interessanti, mira a stimolare l’occasionale e curioso pubblico alla comprensione di ciò che gli oggetti significano, creando tra questi oggetti e pubblico una sorta di ideale rappresentazione dei valori immateriali in essi contenuti. Ecco allora che per vedere questi oggetti con gli occhi dell’anima (Claudio Franchi) c'è bisogno di uno strumento: il catalogo dell’evento. Cos'ha di particolare la pubblicazione che accompagna gli eventi espositivi? E’ presto detto: è una sorta di guida ragionata che accompagna il curioso visitatore dapprima negli inediti percorsi dell’ornamento per il corpo, tentando di fornire spiegazioni verosimili sul perché sentiamo l'esigenza di arricchire le esperienze del nostro tempo con degli oggetti carichi di valenze e significati. Subito dopo la stessa pubblicazione riserva un’altra sorpresa: dà voce agli autori, attraverso un linguaggio critico di rara poesia, il cui fine è coinvolgere lo spettatore e scoprire che il bijou può essere come un inedito blocco di appunti dal quale si può trarre un insegnamento, una storia, un’emozione personalizzata e intima. thisisbijou! non è una storia come le altre, né meglio né peggio, è solamente e felicemente diversa!
Buona lettura e buon viaggio nel bijou, gentile visitatore
Claudio Franchi

Comunicato stampa
thisisbijou! è un progetto di valorizzazione culturale dell’ornamento per il corpo che si pone l’obiettivo di rispondere alle mutate esigenze del mercato contemporaneo. Il bijou ha una storia ben delineata e rinunciare a conoscerla, non trasmetterla, non usarla come argomento di definizione della propria identità è certo una lacuna deprecabile. Una storia che merita attenzione perché percorsa da intelligenze curiose e sperimentatrici, da persone che hanno prodotto stile e innovazione ma anche l’esaltazione della conservazione di radici formali classiche. Nell’accogliere la sfida della difficile strada della rappresentazione di un fenomeno, This is Bijou ! affronta un territorio di studio con il fine di comprendere i sempre nuovi territori identitari i cui confini vengono continuamente mediati e modificati dal premere di inedite e poco conosciute realtà. La perentoria presenza del punto esclamativo, aggiunto al titolo, si pone come provocatoria necessità di stabilire un punto fermo nel caos delle definizioni ondivaghe: quello che viene presentato non è un panorama di gioielli contemporanei, né di bigiotterie da mercatino, né tanto meno vogliono avere la presunzione di essere opere d’arte. Per districarsi da questa giungla di confusa identità il curatore dell’evento, Claudio Franchi, ricorre alla lungimirante visione di Roland Barthes che nel suo “Il senso della Moda” recita: Il Bijou è un nonnulla, ma un nonnulla che emana grande energia: spesso poco costoso, venduto nei normali negozi e non più nei templi della gioielleria, di materiali vari, d’ispirazione libera (spesso anche esotica), dunque deprezzato nella sua essenza fisica, il bijou – anche il più modesto – rimane l’elemento vitale di una toletta, perché ne sottolinea la volontà d’ordine, di composizione, cioè d’intelligenza. Il bijou regna sul vestito non perché è prezioso in se ma perché concorre in maniera decisa a renderlo significante. thisisbijou! è un progetto espositivo itinerante che nel 2012 prevede tre appuntamenti: dal 5 al 22 aprile al Viart di Vicenza; dal 10 al 31 maggio al Museo delle Arti Decorative, del Costume e della Moda Boncompagni Ludovisi ed infine dal 22 al 30 settembre al Museo del Bijou di Casalmaggiore. Nel circuito espositivo saranno presentati i lavori di trentotto autori selezionati per l’occasione.

Direzione artistica: Claudio Franchi
Ideazione e organizzazione: Norma De Lucia per IncontrieEventi
La pubblicazione Edita da “Forme Libere”, con codice ISBN, contiene saggi critici a cura di Claudio Franchi e Daniela De Lisi
www.incontrieventi.it
incontri eventi@alice.it

Nessun commento:

Posta un commento